lunedì 16 gennaio 2017

Essere libraio: l'intervista a Enrico Giuliani di Libreria Nuova Avventura (Marina di Carrara)

 Chi è amante dei libri, ovviamente è amante delle librerie. L'odore di una libreria, con tutti quei libri nuovi, invitanti come fossero dei dolci che chiamano dagli scaffali, è un profumo irresistibile.
Non a caso, chi ama i libri, ma li ama veramente, li annusa sempre prima di leggerli.

Esistono tanti tipi di librerie, da quelle piccole e indipendenti a quelle della grandi catene che tutti conosciamo. Ci sono librerie con grandi spazi e altre piccolissime eppure sempre accoglienti.

Ma non esistono librerie senza librai. I librai... Mi piace pensare al libraio nell'ora precedente l'apertura del negozio, mentre si aggira silenzioso per gli scaffali e controlla che i suoi amati libri siano pronti ad accogliere i clienti. Magari non va proprio così, ma io preferisco tenermi questa immagine di cura e amore nei confronti del libro. Di certo, comunque, non ho mai conosciuto un libraio che non amasse il suo lavoro e che non fosse competente. 

Per conoscere meglio un libraio, ecco a voi l'intervista a Enrico Giuliani, che lavora presso la Libreria Nuova Avventura di Marina di Carrara, insieme alla sua socia Caterina.

 
Ti presenti brevemente?

Ciao, sono Enrico e sono il Libraio con gli Occhiali presso la Libreria Nuova Avventura a Marina di Carrara, che gestisco assieme alla mia socia Caterina, a.k.a. la Libraia con la Frangetta.



  Caterina e Enrico 


Quando e come nasce il tuo amore per i libri?

Ho letto sempre, ed ho letto sempre tanto. La mia fortuna è avere una sorella molto più grande di me, che mi passava romanzi e saggi, e mi faceva conoscere gli autori che secondo lei meritavano. Ora finalmente posso sdebitarmi ed essere io a segnalarle e farle conoscere nuovi libri e nuovi scrittori.

Che lavoro facevi prima di essere libraio?

Bella domanda! Ho studiato da architetto, ma non ho mai esercitato. In compenso ho fatto un po’ di tutto, a seconda di dove ho vissuto e di cosa capitava. Anche il blogger di viaggi, pensa un po’.
Adesso, quando non sono in libreria, lavoro come rappresentante di salumi e, nei fine settimana, social media manager.

Perché hai deciso di diventare libraio? Puoi spiegarci come hai fatto?

Per caso. Ma le fortune accadono sempre per caso, no?
Dopo essermi ritrasferito per motivi personali nel natio borgo selvaggio, sono capitato nella libreria in fondo alla strada che, guarda caso, era gestita da una compagna di liceo.
Ci siamo ritrovati dopo anni con grande piacere. Io ero in una fase un bel po’ complicata della mia vita, lei aveva appena scoperto (alla veneranda età di 35 anni! ) che esisteva facebook ed il mondo dei social media.
Le ho dato qualche consiglio, col passare dei mesi mi sono interessato ad un mondo tutto nuovo per me, dimostrando (e chi lo avrebbe mai detto!) di essere portato. Così dopo sei mesi circa mi ha detto: “ora ti siedi davanti al registratore di cassa ed impari come si usa”.
Qualche tempo dopo, superate tutte le trafile burocratiche, sono diventato un Libraio a tutti gli effetti!



                                               Enrico e... Lord Byron 



C'è qualcosa del mestiere di libraio che non avresti mai immaginato, quando eri soltanto un lettore? 

Sicuramente l'aspetto fisico di questo lavoro. Ogni giorno arrivano cartoni pieni di libri da spostare, aprire, controllare.
E un cartone di circa 60x60x50 pieno zeppo di libri non è leggero come una piuma, anzi.
In questo senso, penso che tutti i librai abbiano pettorali e bicipiti ben sviluppati :-D

 
Perché un lettore dovrebbe preferire una libreria indipendente rispetto a una delle grandi catene?

In una libreria indipendente il più delle volte chi c’è dietro il bancone è anche il proprietario, e se fa questo mestiere faticoso (sai l’immagine del libraio seduto che legge, magari bevendo del the? Completamente falsa!) è perché gli piace. Questo vuol dire che gli piace leggere e parlare di libri, se ne intende, ha in mente non l’andamento della classifica stilata dai quotidiani ma le recensioni ed i pareri dei clienti abituali.
In una libreria di catena probabilmente troveranno subito il libro che cerchi, se hai un titolo in mente e sai già cosa cerchi. Ma se vuoi leggere un buon libro ma non sai quale, se vuoi regalarne uno ma sei in dubbio, se ti piace un autore e vorresti leggere qualcosa di simile, allora a soluzione è la libreria indipendente ed il libraio che ti consiglia e ti suggerisce, basandoti su quello che gli racconti.
è un po’ come per i vestiti. Puoi andare a comprare una giacca in un grande magazzino, e sceglierla tra modelli, tagli e colori diversi. Oppure andare in un negozio di vestiti e parlare con il commesso che ti spiegherà le differenza tra i tagli, i tessuti, cosa va di moda quest’anno e cosa ti sta meglio.

Qual è, secondo te, la vostra peculiarità, ciò che vi rende unici?

Siamo due soci per molte cose simili, me per molte altre diverse: leggiamo ed apprezziamo generi diversi, ed in questo ci completiamo.
Che è il modo carino per dire che io, a dire della mia socia, leggo roba pallosa e mattonate cervellotiche, mentre lei, secondo me, legge tristissimi romanzi angoscianti e dolorosi :-)
Battute a parte, avendo avuto una formazione umana, lavorativa e culturale abbastanza diversa, ci interessiamo di cose molto diverse, e così riusciamo a consigliare quasi tutti i generi letterari.
Lei ad esempio mi ha fatto scoprire la casa Editrice Iperborea ed i romanzieri dell’estremo nord, io le illustro le varie declinazioni del fantasy.

Quali sono le richieste più assurde che ti fanno i clienti?

Le richieste assurde arrivano quasi ogni giorno... Le più frequenti: "Vorrei un libro, ma non so nè l'autore nè il titolo. però la copertina è rossa" . Oppure c'è chi confonde un autore per l'altro, andando ad assonanza (Fo e Foà, ad esempio). Oppure  sugli autori nordici: "E' il thriller di una svedese, ma non ricordo il cognome, troppe consonanti". :-)

Hai un progetto/sogno lavorativo particolare?

Una libreria un po’ più grande. Potremmo avere un divano per fare stare seduti i clienti che vogliono leggere, una macchinetta del caffè ed uno spazio per organizzare presentazioni.
è una cosa abbastanza pratica, lo so, ma sono una persona tendenzialmente razionale.
Mi piace quello che faccio, e vorrei farlo ancora meglio, tutto qui.

                                                          Il libraio peloso :-)


Grazie!!!!

La Libreria Nuova Avventura si trova a Marina di Carrara, Via Cavallotti 30 (MS).

Nessun commento:

Posta un commento

Linkwithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...